Altre attività formative

Per laurearsi è necessario ottenere 3 crediti (CFU) in altre attività (“ulteriori attività formative”), che consistono in:

  • Laboratori (con attestato di partecipazione) 
  • Stage
  • Altre attività che non rientrano tra i laboratori o gli stage
Contatti

Per informazioni aggiornate riguardo ai laboratori disponibili ogni trimestre rivolgersi alla dott.ssa Alessia Corti

Lo stage (o tirocinio) attivato attraverso il COSP di Ateneo costituisce la via prioritaria per l’accesso al riconoscimento dei tre crediti per ulteriori attività formative. In questo modo è possibile integrare il percorso formativo offerto dal Corso di Laurea attraverso un’importante occasione di applicazione delle competenze acquisite durante il percorso di studio, e di integrazione di tali competenze con quelle tipiche di un contesto lavorativo/professionale.

In linea generale, tutti i tipi di contesti lavorativi legati alle discipline della comunicazione appaiono appropriati; tuttavia, al momento dell’approvazione del progetto formativo, il tutor procede a una valutazione della coerenza delle specifiche attività proposte con le finalità formative del Corso di Laurea. Ad esempio, in linea di massima non appaiono coerenti con le finalità del corso le attività meramente esecutive, di custodia o sorveglianza e quelle di diretto servizio alla clientela (assistenti alla vendita in strutture commerciali e di somministrazione di cibi e bevande).

Quando l’impegno dello studente in attività lavorative extra-curricolari rende problematica la possibilità di partecipare a tirocini formativi e la frequenza dei laboratori, il tutor potrà valutare il riconoscimento di attività lavorative svolte con contratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato o determinato, o con contratto di collaborazione a progetto. Tali attività lavorative devono di norma essere in corso al momento della richiesta di riconoscimento e devono rispettare i medesimi requisiti di coerenza delle attività svolte e di durata indicati per i tirocini formativi.

Le attività volontarie sono riconoscibili nel caso di inserimento dello studente in uno specifico progetto di intervento in un ambito che abbia a che fare con le discipline della comunicazione, con un ruolo chiaramente identificato e con i medesimi requisiti di coerenza delle attività svolte e di durata indicati per i tirocini formativi.

Al fine di soddisfare le esigenze di integrazione del percorso di studio con conoscenze pratiche relative ad alcuni temi affrontati nei diversi insegnamenti, il Corso di Laurea in Comunicazione e Società riconosce i tre crediti per ulteriori attività formative attraverso la frequenza di laboratori offerti dal Corso di Laurea stesso nel corso dell’anno accademico.

Tali laboratori costituiscono un’offerta ampia e variegata che copre numerosi ambiti delle professioni comunicative, per fornire competenze pratiche con la guida di esperti e professionisti. Per ottenere il riconoscimento dei tre crediti per ulteriori attività formative, gli studenti devono rispettare i requisiti di frequenza e partecipare alle attività pratiche, così come stabilito nei programmi dei laboratori offerti dal Corso di Laurea. I laboratori dovranno inoltre prevedere una prova finale per la verifica delle competenze acquisite.

Vengono di seguito elencati i laboratori attivi. Sul lato destro è scaricabile la descrizione completa del laboratorio, le date di svolgimento e le modalità di iscrizione.

 

  • Laboratorio di Copywriting (in italiano), tenuto dal dottor D. Zurlo   
     
  • Laboratorio di giornalismo investigativo (massimo 30 studenti.) 
     
  • Laboratorio di Editoria e Comunicazione, a cura del  Dr. Davide Ballabio, Direttore Area Sistema Formativo e Capitale Umano di Assolombarda 
     
  • Laboratorio di Comunicazione Corporate e Sostenibilità. Dal Brand alla Sostenibilità. Che cosa significa fare Comunicazione oggi in azienda tenuto dalla dott.ssa P. Carrarini 
     
  • Crisis Communication Strategies and Management (in inglese – on line su Teams) – dott.ssa P. Carrarini 
     
  • Creatività e pubblicità -  dott. Doriano Zurlo